Cisterna Film Festival: i vincitori

La locandina della prima edizione del Cisterna Film Festival

La locandina della prima edizione del Cisterna Film Festival

La prima edizione del Cisterna Film festival – Festival Internazionale del Cortometraggio, organizzato dall’Associazione Culturale MOBilitazioni Artistiche e con la direzione artistica diCristian Scardigno, è terminata con le premiazioni della serata conclusiva del 23 agosto. Tanti i traguardi e i successi raggiunti, a cominciare dall’inaspettata e incredibile partecipazione di migliaia di film-maker che hanno inviato circa 3500 cortometraggi da oltre 80 Paesi del mondo. Inoltre non è stata da meno la risposta del pubblico all’evento. Infatti, nel corso delle tre serate, si è registrato un numero crescente di presenze, con centinaia di spettatori provenienti non solo da Cisterna e città limitrofe, ma anche da Roma e in alcuni casi da altre regioni d’Italia.

Ma passiamo ai vincitori. L’ultima serata di proiezioni si è svolta alla presenza della giuria di professionisti del mondo cinematografico chiamati a scegliere il Miglior Film in Concorso e composta da Enrico Iannaccone – Regista, Gianluca Cammisa – Attore,Emanuele Rauco – Critico cinematografico, Mauro Del Nero – Compositore. La preferenza dei quattro è ricaduta sul corto Premier Automne del francese Carlos De Carvalho. Un film d’animazione è quindi il vincitore del primo Cisterna Film Festival, un cortometraggio che vanta diversi successi in tutto il mondo, avendo già vinto in numerosi festival internazionali in Paesi come Giappone, Taiwan, Spagna, Francia, Italia, Romania, Bosnia Erzegovina, Argentina. Questa la motivazione della giuria: Per la delicatezza del regista nel mescolare inquietudine, seduzione e commozione in un piccolo gioiello animato che si rifà ai grandi del genere e li reinterpreta con la tecnologia contemporanea, una fiaba quasi gotica in cui le stagioni e i loro simboli diventano un viaggio nei sentimenti e nelle relazioni umane condotto con maestria dal disegno, al racconto fino all’uso delle musiche.

Il regista, non potendo essere presente, ha inviato un video messaggio di ringraziamento che è stato proiettato alla platea. Gli verrà inviata dall’organizzazione la targa premio e l’originale dell’opera dell’artista Cristiano Mancini che ritrae una coloratissima cinepresa super8 diventata il simbolo di questa prima edizione del festival. A vincere invece il Premio del Pubblico, offerto dall’Accademia di Cinema e Televisione Griffith di Roma, è stato il cortometraggio di Pedro Solís Garcíaintitolato Cuerdas, che si è imposto nello scontro a tre con Mute e Lila, i più votati della prima e seconda serata del festival.

Anche una menzione speciale è stata consegnata nel corso delle premiazioni per esplicito volere della giuria, ed è andata aCaçador, corto brasiliano di Rafael Duarte e Taísa Ennes Marques. Infine a Lorenzo Ferrante di 25 anni, co-regista del cortometraggio Nel silenzio, l’Accademia Griffith ha donato un bonus di iscrizione ai corsi accademici in quanto italiano più giovane in gara.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...