Prendere una lepre, ovvero come nutrire la nostra anima nel modo giusto

lepreIl consiglio di un’amica, un salto in libreria, una fantastica sorpresa.

A volte è il caso a farci scoprire le cose migliori, altre il passaparola, altre ancora, semplicemente un messaggio. “Questo libro sembra fatto apposta per te”, mi aveva scritto Roberta. Io non ho esitato, spinta dalla curiosità, e sono corsa da lei in libreria. Una volta visto, sfogliato, letto, la mia conclusione è una: Prendere una lepre non è un libro per me, ma un libro per tutti.

Edito Lavieri, “compilato da BIAGIO BAGINI et finemente illustrato da GIUSEPPE PALUMBO”, è un piccolo gioiello per sognatori, una raccolta di ricette per vivere magnifiche esperienze e arricchire la propria anima. È un libro per ragazzi ma credetemi, adulti, anche voi lo amerete. Anzi il consiglio è quello di non perderlo e di leggerlo e riflettere insieme ai vostri figli.

 

Rappresenta in un certo senso anche la rivincita dei vegetariani nei confronti dei carnivori, ma in modo assolutamente ironico, poetico e fine, perché Prendere una lepre svela i segreti di Giovanni, terzo assistente del cuoco Pellegrino Artusi, che un giorno, mosso da pietismo verso il musetto di un agnello, inizia a cucinare carne a modo suo, utilizzando ingredienti che non corrono il pericolo di farsi male.

Le ricette sono svariate e riguardano diversi tipi di animali, e possono essere ripetute più e più volte senza provare rimorso alcuno nei loro confronti: uccellini scappati, risotto coi ranocchi, bue alla moda. Ogni situazione proposta in questo ricettario rappresenta l’occasione per riflettere attraverso testi di dolcezza infinita.

 

LEPRE IN UMIDO

Ingredienti: una lepre, pioggia, una bicicletta

Tempo di preparazione: una giornata

Difficoltà: media

Prendete una giornata di vacanza, mettetela in una giornata di pioggia. Prendete una bicicletta e pedalate per 15-20 minuti, […] Poco prima della pioggia osservate immobili: dovrebbero essere sufficienti dieci minuti per poter scorgere una lepre magari piccolina, […] Lasciate piovere tutta la giornata e copritevi bene.

 

STRACOTTO D’ASINO

Ingredienti: un asino

Tempo di preparazione: quello di vestirsi e uscire

Difficoltà: facilissima

Al cuor non si comanda, questa è la ricetta base. […] Avrete capito che per questa ricetta basta avere un cuore e qualcuno da amare. Tutti i bambini vanno pazzi per l’asinello, non fanno altro che chiedere di vederlo. […] basta indossare le scarpe per uscire, andare alla cascina, raggiungere il recinto e una volta aggrappati allo steccato passare le ore a mangiarsi con gli occhi quella meraviglia della natura.

 

PS: sul canale Youtube Veggie Channel trovate anche le video ricette tratte dal libro e create in accordo con gli autori.

 

-Eleonora Materazzo-

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...